09/04/2015 depuratori-acqua-linee-guida-Ministero-Salute-2015
Nuove Linee Guida del Ministero Salute Impianti Trattamento Acqua ad Uso Umano (volgarmente chiamati "depuratori d'acqua domestici".)
Sono state finalmente pubblicate le Nuove Linee Guida per gli impianti di trattamento dell'acqua per uso umano. Per attuare il D.M 7/2/2012 del Min della Salute che delinea le leggi pertinenti il soggetto.
Questi impianti non possono essere chiamati depuratori d'acqua domestici senza specificare cosa fanno all'acqua e che sono impianti di trattamento acqua potabile.
L'acqua deve essere già potabile e salutare per poterli utilizzare. Lo scopo è affinarne le caratteristiche.
Per la prima volta le Linee Guida sono state redatte non solo dal Ministero e da organi scientifici ed istituzionali ma anche da rappresentanti delle industrie principali del settore, da esperti e installatori accreditati e associazioni di categoria.
I decreti e le linee guida sono completi ed esaustivi e non lasciano adito a interpretazioni di furbi e furbilli.
Ad esempio dice chiaramente che E' ILLEGALE FARE QUALSIASI AFFERMAZIONE NON APPROVATA SULLA SALUTE, SUL MIGLIORAMENTO DELLA SALUTE CAUSATO DA TALI IMPIANTI O ACQUE. CHE E' ILLEGALE PROMUOVERE QUESTI APPARECCHI SPECIFICANDO CARATTERISTICHE CHE NON SIANO UNA DESCRIZIONE DI QUELLO CHE FANNO CON GLI ELEMENTI DISCIOLTI NELL'ACQUA.
E quindi lo scopo per cui si installa uno di questi impianti è: "I dispositivi di trattamento di acque idonee al consumo umano sono principalmente offerti ai consumatori per perseguire modifiche nelle caratteristiche organolettiche delle acque, e quindi aumentarne la gradevolezza al gusto, combinandosi in molti casi con sistemi di refrigerazione e gasatura per conferire all?acqua caratteristiche di effervescenza." (cit) Non si tratta quindi, come diciamo da tempo nel nostro sito e clienti, nè di "dispositivi medici" ne di dispostitivi magici per la risoluzione di problemi di sicurezza dell'acqua o di cura o prevenzione di malattie.
Chi fa queste affermazioni da ora in poi rischia.
Si richiede che il consumatore sia informato delle effettive analisi e caratteristiche della "propria" acqua e dei cambiamenti reali apportati dall'impianto.
Si richiede che qualsiasi affermazione scientifica o pseudo tale venga fatta dai venditori e ditte sia verificata per quanto riguarda la sua veridicità e attendibilità.
Questo ovviamente include pubblicità, tabelle e le mitiche "analisi dell'acqua di casa tua" fatte da venditori che si che usando dei semplici reagenti spaventano il cliente sullo stato "insalubre" dell'acqua ecc. senza validaità scientifica.
C'è anche un sito dove riportare pratiche truffaldine, pratiche commerciali scorrette e affermazioni di qualsisi tipo sulla salute. Le uniche affermazioni approvate a livello internazionale sulla relazione tra acqua e salute sono in breve:
  • se l'acqua che viene persa con la sudorazione e urine non viene reintegrata entro 24 ore e il processo continua la persona avrà influenze negative sullo stato fisico e mentale.
  • E' necessario assumere acqua specialmente quando c'è caldo o quando si suda per la termoregolazione del corpo.
Tutte le altre affermazioni su cosa c'entra l'acqua con la salute sono illegali.
Se qualcuno ha delle affermazioni da fare deve sottoporle ad un organo Europeo preposto a verificarle. Finora le richieste su proprietà salutare dell'osmosi inversa e quelle su alcune acque ricche di sali minerali (che pubblicità vi fa venire in mente?) sono state solo "disapprovate come non idonee." (cit).
Le "acqua alcaline" o Kanghen o ionizzate NON vengono nemmeno prese in considerazione dal Dm tra i possibili tipi di apparecchi utilizzabili per il trattamento delle acque.
Un altro punto interessante è che viene chiarito una volta per tutte il concetto dell'acqua e dei sali minerali che è stato oggetto di una miriade di bufale non scientifiche.
Al consumatore si raccomanda di conoscere la propria acqua senza dati falsi e di scegliere in base alle effettive necessità di trattamento dopo averle verificate e senza ascoltare false affermazioni. Citazione: "È tuttavia accertato che, in molte circostanze, nel mercato in espansione degli apparecchi di trattamento domestici delle acque, vengono posti in commercio sistemi propagandati con informazioni non complete in termini di chiarezza e trasparenza od anche ingannevoli rispetto al trattamento effettuato e agli effetti sulle acque e sulla salute; in alcuni casi, i messaggi pubblicitari per il dispositivo evidenziano caratteristiche come particolari, quando molti altri prodotti analoghi le possiedono, o attribuiscono alle tecniche di trattamento e all?acqua ottenuta con il trattamento, proprietà dichiarate, associate o suggestive di prevenire, curare o guarire malattie, od altre azioni igieniche, salutistiche e terapeutiche, pur mancando la minima evidenza scientifica di tali azioni o proprietà.
In tale contesto si raccomanda al consumatore una valutazione critica delle informazioni a corredo dei dispositivi, anche tenendo conto delle indicazioni fornite di seguito in queste linee guida; nei casi in cui il consumatore riscontri un pregiudizio del proprio ?diritto ad un?adeguata informazione e ad una corretta pubblicità? sancito dal Codice del Consumo, è raccomandata una segnalazione circostanziata del prodotto alle competenti autorità." (cit)
Suggerimento: Se ti capita un venditore che ti spiega che l'acqua del rubinetto non è sana, e che se non metti il "depuratore" ti verrà il cancro o malattie varie, o che ci sono sostanze velenose, che il Min. della Salute o chissà quale scienziato o autorità dice che i minerali nell'acqua sono nocivi, che il calcare fa venire i calcoli, che l'acqua "acida" fa venire le malattie e devi berla alcalina, se ti dice che il suo "depuratore" è un presidio medico raccomandato da medici o farmacisti e se nella pubblicità ci sono affermazioni sulla salute ed il benessere che non siano le caratteristiche della macchina: NON ACQUISTARE NIENTE! Sono affermazioni truffaldine! Riporta la cosa alle competenti autorità.

Poi chiamaci per una consulenza senza bugie e un preventivo senza impegno.


Richiedici via mail, telefono o chat online il DM 25-Maggio-2015 o le Nuove Linee Guida DM 25 Maggio 2015 - Linee Guida per l'Informazione sulle apparecchiature dell'acqua destinata al consumo umano. (Lo trovi anche sul sito del ISS Istituto Superiore della Sanità Ministero della Salute).